Campionamento delle plastiche sul Tagliamento

Campionamento delle plastiche sul Tagliamento

Nell'ambito di un progetto regionale, 4 circoli rivieraschi hanno partecipato all'incontro di formazione con l'IGB, istituto di Berlino

Nella giornata di Mercoledì 19 Agosto 2021 si è tenuto, presso il Fiume Tagliamento di Flagogna (UD), un incontro di formazione a cui hanno partecipato i circoli rivieraschi sul Tagliamento, soci interessati e il gruppo di lavoro del progetto “Occhio al Territorio”.

L’evento è stato condotto da Alexander Sukhodolov, ricercatore senior e referente del Dipartimento di Ecoidrologia dell’IGB di Berlino, che ha mostrato sul campo le istruzioni operative del protocollo di monitoraggio delle plastiche sul Tagliamento che Legambiente FVG, insieme all’istituto tedesco, stanno testando.

Gli studi idrogeologici, insieme a tecnologie di telerilevamento, hanno mostrato come il trasporto e la conseguente sedimentazione delle plastiche nel Fiume siano facilitate dalla presenza di cumuli di sedimentazione derivati dall’interazione tra i flussi d’acqua e vegetazione che creano per l’appunto feedback alla deposizione.

Questo intreccio favorisce l’azione di intrappolare e stabilizzare i sedimenti e influenzare tanto l'evoluzione morfologica quanto il trasporto e la conseguente sedimentazione delle plastiche nel Fiume.

I circoli rivieraschi (Legambiente della Carnia, del Gemonese, Pinzano e Medio Friuli) attueranno la fase pratica, la quale verterà sull’identificazione delle aree a maggior presenza di accumuli di sedimentazione in tre diversi contesti morfologici del Tagliamento: confluenza del Fella, Pinzano al Tagliamento, Morsano al Tagliamento. Il campionamento verrà effettuato nuovamente dopo fenomeni di piena.

Il metodo di campionamento potrà aiutare a comprendere quali fattori sono maggiormente incisivi rispetto all’inquinamento da plastiche lungo i corsi dei fiumi, i modelli di diffusione, le fonti di inquinamento e le azioni di mitigazione da porre in essere. Infatti l’attività verrà accompagnata da azioni di sensibilizzazione delle comunità e di coinvolgimento di diversi Istituti superiori rivieraschi.

 

Il progetto “Occhio al territorio”, che prosegue l’attenzione di Legambiente sul Tagliamento e in generale sulle acque in Friuli Venezia Giulia, è finanziato dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia con risorse statali del Ministero del lavoro e delle Politiche sociali ai sensi degli artt. 72 e 73 del d.lgs. 117/2017 – Codice del Terzo Settore.


Stampa