Azzurra Di Bonaventura vince il Premio “Daribor Zupan”

Il riconoscimento è finanziato dal circolo Verdeazzurro di Legambiente Trieste e viene assegnato dal Dipartimento di Scienze della Vita dell'Università di Trieste.

Martedì 15 marzo alle ore 17:30 all'Antico Caffè San Marco, la vincitrice Azzurra Di Bonaventura presenterà una sintesi della sua tesi di laurea su: Piante e cambiamento climatico: quale vegetazione nel futuro del Friuli Venezia Giulia?

Piante e cambiamento climatico: quale vegetazione nel futuro del Friuli Venezia Giulia? È da questa domanda che Azzurra Di Bonaventura ha sviluppato la tesi vincitrice del Premio “Daribor Zupan”, dedicato ai laureati in Ecologia dei Cambiamenti Globali all'Università di Trieste, Dipartimento di Scienze della Vita. Martedì 15 marzo alle ore 17.30 all'Antico Caffè San Marco (in via Battisti 18/A), la studentessa presenterà i risultati della sua tesi dialogando con la giornalista Elisa Cozzarini.

Il Premio di studio di 1200 euro è finanziato dal circolo Verdeazzurro di Legambiente Trieste ed è stato istituito in ricordo del professor Daribor Zupan, ingegnere chimico, docente all'Istituto “Galvani” e dirigente scolastico dell'Istituto “Zois”. Personalità vivace, di ampia cultura e di grande impegno civile, Zupan era attivista di Legambiente Trieste ed è stato protagonista di numerose battaglie ambientali, tra cui quella contro il rigassificatore previsto a Zaule. Scomparso nel 2013, ha lasciato un vuoto. A ricordare la sua figura sarà il prof. Lino Santoro, storico esponente dell'associazione ambientalista.

Lucia Muggia, professoressa associata di Botanica generale e coordinatrice vicaria della Laurea Magistrale in Ecologia dei Cambiamenti Globali, porterà il saluto del Dipartimento di Scienze della Vita dell'Università.

La vincitrice del Premio, Azzurra Di Bonaventura, di Cervignano del Friuli, a gennaio ha iniziato un dottorato a Udine in Scienze e Biotecnologie Agrarie, in collaborazione con Illy. «Ho scelto un percorso di studi in campo ambientale, - dichiara la studentessa - perché sin da piccola la natura è stata la mia più grande passione. Mi piaceva imparare nomi di animali e piante, guardando documentari e sfogliando libri, a casa». La sua tesi approfondisce gli effetti del cambiamento climatico sugli organismi vegetali. In particolare, Di Bonaventura ha proiettato possibili variazioni nella distribuzione della vegetazione in Friuli Venezia Giulia in base a diversi scenari di cambiamento climatico, da lieve ad estremo.

ALLEGATO: Locandina Premio Zupan

logo

facebook logo logo twitter logo youtube logo instagram logo telegram