Polveri sottili vi tengo d'occhio

Nell’ambito del progetto “Occhio al territorio”, autorizzato dalla Regione FVG, Legambiente ha messo a disposizione due centraline per il monitoraggio dell’inquinamento indoor allo IAL FVG e allo ISIS Magrini Marchetti, integrate da un percorso in aula e un autonomo laboratorio sviluppato dagli studenti i cui esiti  verranno  pubblicati dalla Rivista locale Pense e Maravee. Ieri è stata installata una nuova centralina all’ISIS Magrini Marchetti che monitora le polveri sottili PM2,5 e PM10, temperatura, pressione e umidità e collocata esternamente all’edificio dell’Istituto, di fronte al parcheggio e al camino della centrale termica.

I dati sono esposti sulla piattaforma internet  Lutdaten che ha base a Stoccarda e che conta 14.600 sensori attivi in 70 paesi.

Luftdaten è forse il più importante progetto europeo di “Scienza prodotta da cittadini, associazioni e istituzioni locali” dedicato alla misura del particolato che, dal punto di vista sanitario, rappresenta un grave problema per la salute.

L’interesse in questo caso è didattico, visto che le polveri sottili, per fortuna, non rappresentano un problema per il sito interessato. L’analisi dei grafici permette di correlare l’andamento dei dati a eventi (parcheggio auto,…) e alla situazione meteo . La centralina restituisce i valori in tempo reale, con una frequenza di 2,5 minuti. I dati sono già visualizzabili cliccando su https://sensor.community/it/, zoomando su Gemona sull’apposita mappa.

Si sottolinea che una rete di questo tipo non ha l’intento di sostituirsi ad ARPA FVG che resta la struttura di controllo istituzionale. La rete promossa da Legambiente FVG ha invece intenti diversi quali sensibilizzare, informare, collaborare con gli organi istituzionali e con i laboratori pubblici per focalizzare l’attenzione sui problemi della qualità dell’aria e sulla necessità di valutare periodicamente gli effetti prodotti a livello sanitario mediante specifiche indagini epidemiologiche. Una particolare attenzione è posta ai giovani e alle scuole.

All’interno del progetto le centraline verranno istallate anche all’ISIS Solari di Tolmezzo e all’Istituto Mattei di Latisana.

logo

facebook logo logo twitter logo youtube logo instagram logo telegram