Legambiente Pordenone premia i vincitori del concorso "Acque e territorio" in memoria di Franca Carniel

Si sono tenute giovedì 9 giugno, in un'affollata Sala consiliare del Municipio di San Vito al Tagliamento, alla presenza del sindaco Alberto Bernava e del consigliere delegato all'associazionismo Marco Toffolon, le premiazioni della prima edizione del concorso "Acque e Territorio", in memoria di Franca Carniel, insegnante di lettere e ambientalista sanvitese, recentemente scomparsa. A promuovere l'iniziativa è il circolo di Legambiente Pordenone "Fabiano Grizzo", con il patrocinio del Comune di San Vito al Tagliamento.

I primi premi ex aequo, tra gli studenti degli istituti superiori di primo grado, sono andati a Greta Cottiga, della scuola Italo Svevo di Fontanafredda, e a Irene Striato e Viola Toffolon dell'Amalteo Tommaseo di San Vito al Tagliamento. Una menzione speciale è stata inoltre assegnata all'elaborato di Martina Casarsa Megi Troksi della Italo Svevo di Fontanafredda.

Due anche i primi premi ex aequo assegnati ai partecipanti delle superiori: uno è andato ad Alessia Fusha dell'Isis Mattiussi Pertini di Pordenone, l'altro è stato assegnato al gruppo di studenti che ha presentato l'elaborato "Progetto Tagliamento": Laura Rossi, Federica Canton, Ilaria Gambron, Irene Pasut, Denis Citron, Jennifer Faulwell, Giada Scudeler, Sintia Bataiosu e Alex Bertolosempre dell'Isis Mattiussi Pertini di Pordenone. La classe II F di questo istituto, poi, ha ricevuto un premio classe per l'elaborato "A caccia delle microplastiche nel fiume Tagliamento". Tre le menzioni speciali, tutte a studenti del Mattiussi Pertini: al gruppo formato da Rita Attakora, Anastasia Bianchet, Aurora Campanerut, Lisa e Sara Ceolin; a Monica Fantin e a Simone Cogo e Giacomo Nosella.

I premi consistono in buoni spesa per libri e prodotti del commercio equo e solidale, spendibili presso la Bottega L'Altrametà e alla Libreria al Segno di Pordenone e di San Vito al Tagliamento. I vincitori hanno ricevuto inoltre alcune delle numerose pubblicazioni edite dal circolo Legambiente "Fabiano Grizzo", frutto di un lungo lavoro di ricerca sul territorio.


Al concorso, suddiviso in due sezioni, hanno partecipato studentesse e studenti degli istituti superiori di primo grado "Italo Svevo" di Fontanafredda e "Amalteo Tommaseo" di San Vito al Tagliamento, e dell'Istituto Mattiussi Pertini di Pordenone, con il coinvolgimento di oltre cento studenti. È un risultato incoraggiante, che dimostra l'interesse delle scuole per l'ambiente e in particolare per lo studio scientifico intrecciato con la narrazione dei corsi d'acqua, cui alcuni insegnanti dedicano uscite didattiche e percorsi specifici.

I ragazzi, invitati a scegliere come raccontare un luogo a loro vicino e attraversato dall’acqua, hanno realizzato videoinchieste, animazioni, grafiche, disegni e testi scritti, evidenziando così le diverse modalità di comunicazione della scienza e le molte possibilità di incontro tra discipline umanistiche e scientifiche. È ciò che guidava l'impegno ambientalista di Franca Carniel, attenta esploratrice delle rogge e dei corsi d'acqua del Friuli Occidentale. In pensione da diversi anni, era rimasta attiva nel volontariato, coinvolgendo le scuole e trasmettendo alle giovani generazioni la sua passione per l'ambiente.

I premi consistono in buoni spesa per libri e prodotti del commercio equo e solidale, spendibili presso la Bottega L'Altrametà e alla Libreria al Segno di Pordenone e di San Vito al Tagliamento. I vincitori riceveranno inoltre alcune delle numerose pubblicazioni edite dal circolo Legambiente "Fabiano Grizzo", frutto di un lungo lavoro di ricerca sul territorio.

logo

facebook logo logo twitter logo youtube logo instagram logo telegram