Una cava nelle vicinanze di "Las Callas"?

Forra Chiarso 640x426UNA CAVA NELLE VICINANZE DI "LAS CALLAS"?

Una ditta con sede in provincia di Verona, attiva nel settore estrattivo, vorrebbe riaprire una cava di marmo, dismessa nei primi anni '70, in località Plan di Zermula (Comune di Paularo). L'area interessata si trova parzialmente all'interno della Zona di Protezione Speciale "Alpi Carniche" ed è attigua alla Forra del Chiarsò, denominata "Las Callas", classificata come geosito di interesse regionale.
 
Molto forti sono le perplessità sollevate in paese da questo progetto, che prevede l'estrazione in 10 anni di circa 35000 mc di marmo "grigio carnico". L'opera, infatti, è attualmente esclusa da ogni strumento di pianificazione comunale e regionale e avrebbe un'interferenza negativa con l'attività escursionistica e turistico ambientale interessata alla visita della Forra lungo lo spettacolare itinerario di cui è già previsto l'adeguamento, inoltre il traffico pesante che si aggiungerebbe a quello esistente sulla stretta e tortuosa strada comunale Paularo-Cason di Lanza non appare compatibile con la sicurezza di chi vi transita.
 
Il progetto sarà esaminato prossimamente dalla Regione per lo screening di VIA. Ecco in allegato le osservazioni presentate da Legambiente.

Stampa