Cara SNAM, No al consumo di suolo

Visite: 577

inquinamentoNella val Canale transita quasi il 70% del metano importato in Italia. A Malborghetto è presente una stazione SNAM con attrezzature dedite al monitoraggio, compressione del gas e sicurezza degli impianti.

E’ previsto un progetto di adeguamento dell’impianto nel quale si prevedono:

-la sostituzione senza rimozione di due unità di compressione azionate con turbina a gas con due unità azionate con motori elettrici

- l’adeguamento di dispositivi, l’integrazione di nuovi prefabbricati, una nuova area trappole, infrastrutture e impianti elettrici e relative interconnessioni aeree e interrate

Questo progetto comporta ulteriore consumo di suolo.

Il Sindaco di Malborghetto – Valbruna, Boris Preschern, ha già espresso il dissenso dell’Amministrazione.

Legambiente pur riconoscendo la riduzione dell’impronta di carbonio della stazione, chiede a SNAM di individuare soluzioni alternative che non non impegnino la preziosa superficie prativa posta a monte dell’area (uno dei 3 prati disponibili a disposizione della comunità) e garantisca l’interramento della parte aerea dell’elettrodotto di collegamento In una valle, con seri e noti problemi di stabilità dei versanti ed abbondantemente in-frastrutturata da un punto di vista energetico e della mobilità, la risorsa critica è il suolo prossimo ai centri abitati, a maggior ragione per quelle Comunità che hanno investito in percorsi di sviluppo agroturistico sostenibile.

Stampa